Pittura | Settecento | Hendrik Frans Van Lint | Veduta del Tevere presso il Colle Aventino | Descrizione opera

34 x 59,5 cm
Olio su tela


Scheda opera

Veduta del Tevere presso il Colle Aventino

Hendrik Frans Van Lint

Il soggetto
Il fiume Tevere, nel suo scorrere placido e come ambientazione di molteplici attività quotidiane che si sviluppano lungo le sue sponde, è uno dei soggetti preferiti da quella corrente artistica vedutista di cui Hendrik van Lint fu un grande interprete. Lo scorcio colto dal pittore in questa tela è il tratto del fiume che scorre verso sud in prossimità del Colle Aventino, sulla cui sommità si scorge nitidamente il complesso di chiese ed edifici che oggi ospita l’Ambasciata e l’Ordine dei Cavalieri di Malta.


Il dipinto

Questa tela è parte di una coppia di opere, di medesime dimensioni, raffiguranti due differenti scorci del Tevere. Figlio del pittore fiammingo Pieter van Lint, Hendrik non sembrò subire l’influenza paterna (ciò dovuto anche alla morte del genitore avvenuta durante la sua infanzia) pare anzi che la sua volontà fu quella di staccarsi dallo stile paterno, ancora fortemente legato a una maniera squisitamente fiamminga, sentendosi più attratto dalla pittura di paesaggi che da quella di figure.

A Roma collaborò con Gaspar Van Wittel da cui fu fortemente influenzato nello stile tanto da far sorgere dubbi sulla paternità di alcuni paesaggi. Van Lint firmò quasi sempre i suoi lavori.