Pittura | Seicento | Elisabetta Sirani | Trionfo di Amore | Giudizio critico


62 x 74,5 cm
Olio su tela


Scheda opera

Descrizione opera

Trionfo di Amore

Elisabetta Sirani

Il giudizio critico


Il dipinto costituisce un cospicuo esempio dell’alto livello raggiunto dagli artisti che operarono a diverso titolo nell’ambito di Guido Reni , quale la Sirani  effettivamente fu. Si tratta addirittura di una delle più importanti pittrici di tutti i tempi che fu sostanzialmente una seguace finissima e sensibilissima della lezione del Reni , pur esprimendo una marcata personalità di cui questo dipinto è una valida testimonianza. La Sirani  ebbe un gusto del disegno e del colore ch indubbiamente molto debbono al Reni  e rifulgono in questo splendido dipinto. È un’opera da datarsi nella fase tarda di un’artista che purtroppo morì giovane e non poté mai sviluppare fino in fondo tutte le sue potenzialità. Opera commovente e di altissima qualità, è degno complemento ai capolavori del Reni  presenti nella collezione. La Sirani  ebbe molto spiccato il senso di un naturalismo moderno e non fu immune persino dall’influenza caravaggesca, ma è notevole osservare come il tutto sia risolto nei termini di una dolcezza e una finezza esecutiva che immettono nell’opera una peculiare sensibilità femminile assai apprezzata dai contemporanei e tutt’ora molto coinvolgente per gli appassionati di quell’epoca della pittura. (Claudio Strinati)